sabato 12 gennaio 2008

Differenziamoci è....

Riceviamo da Daniela Lepore comunicazione di un'iniziativa che nasce da un comitato civico della prima municipalità e dall'area di "Decidiamo Insieme".

Un’iniziativa rivolta ai napoletani pronti a fare la propria parte per uscire una volta per tutte dalla eterna emergenza rifiuti. Per spezzare il senso di impotenza. Per avere voce e visibilità.
Vogliamo dire al mondo che a Napoli ci sono cittadini attivi, che chiedono solo di essere coinvolti nelle decisioni e che cominceranno, comunque, oggi, a fare la raccolta differenziata. E pretendono che le istituzioni ci permettano di farla bene garantendo che tutto ciò che viene differenziato sia smaltito correttamente.
Un modo di protestare proponendo, che mette in primo piano la responsabilità personale di ognuno e la disponibilità al dialogo. Vogliamo togliere ogni alibi alle autorità, vogliamo politici e amministratori che fanno bene il loro mestiere, affrontano i problemi con passione civile e competenza, verificano i risultati di scelte e azioni di governo.
Un messaggio contro menefreghismo, violenza e indifferenza, che a modo loro contribuiscono a distruggere la città. Contro l’allergia napoletana alle regole del vivere civile. Per ricostruire la vita democratica.Vogliamo dire, con un gesto simbolico, che non sopportiamo più la monnezza, che è oggi lo specchio di quell’insieme indifferenziato di incapacità, affarismo, autoreferenzialità e fatalismo in cui sta affondando la città.
DIFFERENZIATI ANCHE TU!
Domenica (27 gennaio, dalle 9 alle 13), vieni in piazza del Plebiscito e porta la tua plastica. Basta anche una sola cosa...
Faremo insieme la prima Montagna differenziata
Ci scambieremo informazioni sul ciclo dei rifiuti, proposte, idee e testimonianze. Tra cittadini.
ps. Tutti saranno ben accolti, tranne i facinorosi e quanti ricoprono incarichi istituzionali. Ai governanti – soprattutto in questo momento – non chiediamo dichiarazioni, ma di lavorare in silenzio, di provare (almeno ora) a onorare il loro ruolo.
I materiali raccolti saranno prelevati dalla Società ….. Il ricavato della raccolta sarà devoluto a …..

3 commenti:

daniela ha detto...

grazie del "rilancio"...
vado a linkarvi anche io, e spero che ci vedremo in piazza, con moooolta plastica, e un po' di grinta

:)

daniela ha detto...

almeno un po', molta sarebbe meglio (se ce la facciamo)

Silvana Rinaldi ha detto...

mi è piaciuta subito l'idea della montagna di plastica e confesso che la ho molto pubblicizzata però chiedo:
1.--Come mai non ne ha dato notizia nessun mezzo di comunicazione?
2.--Naturamente sono state avvisate la/e TV per mandare in giro nel mondo una immagine di reazione positiva dei vituperati napoletani?
3. --Si è deciso chi la rimuoverà ed in che tempi?
4.--Come viene devoluta l'eventuale somma ricavata dalla vendita?

Silvana Rinaldi